Val di Sole “patria” dei ritiri estivi: Napoli, Cremonese, Parma e Spal e nell’estate 2022

Il Trentino, e la Val di Sole in particolare, sono orami da anni meta privilegiata per i ritiri estivi delle squadre calcio di serie  A e di serie B.

Il Napoli da anni, 12 per l’esattezza, prepara il campionato a Dimaro, al squadra di De Laurentis è ormai di casa in Val di Sole e quest’anno gli azzurri agli ordini di Luciano Spalletti saranno presenti a partire dall’8 luglio. Gli allenamenti saranno a porte aperte (ingresso gratuito) presso il centro sportivo comunale di Carciato.

La neopromossa in serie A Cremonese prenderà poi il posto dei partenopei a Dimaro tra il 21 e il 31 luglio. Una curiosità: Giovanni Arvedi magate dell’acciaio e proprietario dei grigiorossi, che tornano nella massima serie dopo 26 anni, discende da una famiglia della Val di Pejo che si trasferì  Cremona nel XVIII secolo.

E ancora i Parma, che la prossima stagione militerà in serie B e che sarà in val di Pejo dal 6 al 16 luglio. I ducali si alleeranno presso il Centro Sportivo di Celledizzo. Dal 16 al 23 luglio arriverà poi la squadra femminile.

Infine la Spal che sarà a Mezzana dal 10 al 24 luglio, un gradito ritorno in Val di Sole.

Il rifugio Campel ospita il Festival delle Alpi della Lombardia, 3 luglio

Appuntamento per domenica 3 luglio 2022 al Rifugio Campel in Valbondione (Bergamo) per il Festival delle Alpi di Lombardia.

L’evento è organizzato da Associazione Montagna Italia in collaborazione con ClimArte e giunge quest’anno alla 12 esima edizione. Il Consiglio regionale della Lombardia ha indetto nel 2020 la Giornata Regionale delle montagne di Lombardia dando così un endorsement a questa manifetazione che si svolge ogni prima domenica di luglio in un rifugio sempre diverso. L’intento è quello di far conoscere e valorizzare il patrimonio della montagna lombarda.

Il programma della giornata prevede l’esibizione del Soprano Silvia Lorenzi, alle ore 11.30 con “Vette di latte”, mentre “In volo” è un momento di musica dedicato a clima ed abbiente che avrà come protagonista il Maestro Corrado Rossi. Nel corso della giornata sarà anche presentato il libro “Il sentiero Alto Serio” realizzato dal fotoreporter Angelo Corna.

Il rinnovato rifugio Passo Santner aprirà il 1 luglio, tra le polemiche

Il rifugio Passo Santner, situato a 2700 metri di quota sul Catinaccio riaprirà, tra le polemiche, il 1 luglio.

Il rifugio tornerà infatti ad accogliere gli alpinisti in una veste completamente rinnovata. Quella che era sostanzialmente una baita cubica è ora un edificio a sezione triangolare, una sorta i capanna con i rivestimenti fatti di lamiera (come si vede nel rendering in apertura).

Alle prime foto che sono girati di questa struttura sono subito divampate le polemiche e il tam tam dei social network, con i più deleteri effetti che ormai tutti ben conosciamo, non ha fatto che esacerbare la questione.

La famiglia Perathoner, che gestisce oltre a questo anche il rifugio , ha dato il via ai lavori di ricostruzione lo scorso settembre, alla chiusura della stagione estiva, con – chiaramente – tutti permessi necessari.

Il vecchio Rifugio Santner
Facebook Rifugio Santner

Oltre ai privati cittadini, protesta anche il Cai, che già lo scorso agosto si era espresso spiegando che “un rifugio di queste dimensioni in questo luogo a mio avviso non ha poi nessuna giustificazione alpinistica. Del resto l’ultima versione del progetto è stata approvata senza la consultazione della Commissione paritetica Provincia-Cai-Avs sui rifugi (comunque non vincolante, ndr)”.

Il nuovo rifugio Passo Santner permetterà di ospitare 32 persone contro le 12 della precedente struttura venendo incontro alle esigenze di maggiori posti letto espresse dai gestori. Insomma, come sempre, si scontrano le necessità di chi investe nella montagna con quelle di chi la vorrebbe un luogo totalmente incontaminato.

Dal nostro punto di vista, aspettiamo quantomeno di andare sul posto e giudicare quest’opera dopo averla vista. Cosa che consigliamo a tutti visto che si tratta di uno dei luoghi più suggestivi dell’Alto Adige.

ALPE CIMBRA – Festival del gioco 2022, appuntamento dal 21 al 24 luglio

Un lungo weekend che sicuramente farà la felicità dei vostri bimbi. Parliamo del Festival del Gioco che torna dal 21 al 24 luglio all’Alpe Cimbra per la nona edizione.

Le attività del Festival del gioco saranno il Parco Palù, il giardino botanico  di Passo Coe, il torrente Centa e altri luoghi tra Folgaria, Lavarone, Lusérn e della Vigolana. Le iniziative sono aperte a bambini dai 3 ai 12 anni e prevedono una lunga serie di attività, laboratori, giochi…

Questi hanno anche uno scopo didattico, come nel caso delle iniziative realizzate in collaborazione con il MUSE. E’ il caso di Vita da lupi realizzato nell’ambito del Progetto Europeo Life Wolfalps. Non mancheranno poi merende “scientifiche”, una caccia al tesoro nella natura, laboratori artigianali e tanto altro ancora.

Sarà tra l’altro un Open Event, ovvero pensato per tutti, compresi bambini portatori di handicap e accompagnatori.

Programma Festival del gioco 2022

GIOVEDÌ 21 LUGLIO 

  • ore 20.45 Sfilata di apertura del Festival del Gioco 2022a Folgaria
  • ore 21.00 Spettacolo  in Piazza Marconi

VENERDÌ 22 LUGLIO –  GIARDINO BOTANICO

  • ore 10.00 Uscita con i forestali | JUNIOR e Caccia alla Natura | BABY
  • ore 10.30 Science Snack | BABY e Vita da Lupi | JUNIOR
  • ore 11.00 Caccia alla Natura | JUNIOR e Laboratorio della Natura | BABY
  • ore 12.00 Science Snack | BABY e Laboratorio della Natura | BABY
  • ore 14.00 Caccia alla Natura | BABY e Uscita con i forestali | JUNIOR e
  • Laboratorio della Natura | BABY
  • ore 14.30 Vita da Lupi | JUNIOR e Science Snack | BABY
  • ore 16.00 Uscita con i forestali | BABY e Caccia alla Natura | JUNIOR
  • ore 20.30 Lanternata animata al Lago di Lavarone

SABATO 23 LUGLIO –  PARCO PALU’

  • ore 10.00 Il movimento educante | JUNIOR | BABY e Cre-arte con la natura | JUNIOR | BABY
  • ore 11.00 Il racconto della lettura | JUNIOR | BABY e Gestire le emozioni | JUNIOR | BABY
  • ore 14.30 Il movimento educante | JUNIOR | BABY e Cre-arte con la natura | JUNIOR | BABY
  • ore 15.30 Il racconto della lettura | JUNIOR | BABY e Gestire le emozioni | JUNIOR | BABY
  • ore 21.00 Spettacolo del Circo in Piazza Marconi a Folgaria

DOMENICA 24 LUGLIO – IN VIAGGIO SULLA VIGOLANA

  • ore 10.00 Orienteering in Vigolana | JUNIOR e Trekking delle Fiabe | BABY

L’iscrizione agli eventi costerà 55 euro

Panchine giganti e dove trovarle, l’elenco completo

Da qualche anno diverse località installano panchine giganti in punti panoramici. Queste fanno la felicità dei bambini che, colpiti dalla sproporzione delle sedute, amano arrampicarsi su di esse e probabilmente immaginano storie di enormi esseri che le hanno costruite.

Oltre ad essere una evidente attrazione per i più piccoli le panchine giganti sono diventate un fenomeno pop nelle località di montagna (e non solo) e uno dei soggetti preferiti per selfie e stories. Sono i social bellezza, e così il Big Beach Community Project è diventato un fenomeno di massa, con numerose località turistiche che le installano e talune che addirittura le annoverano tra le attrattive del luogo, in maniera forse un po’ eccessiva.

Forse non tutti sanno che la prima panchina è stata realizzata da Chris Bangle in Piemonte, a Borgata di Clavesana e dietro a tutto c’è un’iniziativa no profit.

“BBCP è un’iniziativa no profit promossa dal designer americano Chris Bangle  insieme alla moglie Catherine, cittadini di Clavesana dal 2009, per unire la creatività del team di designer della Chris Bangle Associates S.r.l. alle eccellenze artigiane di quest’area del Piemonte. Le attività del BBCP – a carattere esclusivo senza fini di lucro – prevedono sia il supporto tecnico a chi vuole costruire una nuova Grande Panchina ufficiale, sia la collaborazione con le eccellenze dell’artigianato locale per realizzare prodotti a esse ispirati, che possano dare un piccolo contributo all’economia e al turismo locali”, si legge nella presentazione del progetto.

Oggi si possono trovare ben 223 panchine giganti, non solo in Piemonte, ma anche in Liguria, Lombardia, Valle d’Aosta, Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Toscana, Emilia Romagna, Lazio, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia  e anche all’estero come in Scozia,  Galles, Spagna, Polonia, Svezia,

L’elenco delle 223 panchine giganti*

 

1 – CLAVESANA BORGATA GORREA (PIEMONTE)
2 – FARIGLIANO (PIEMONTE)
3 – CLAVESANA BORGATA PALAZZETTO (PIEMONTE)
4 – CLAVESANA LO SBARANZO (PIEMONTE)
5 – VEZZA D’ALBA (PIEMONTE)
6 – MONFORTE GRAMOLERE (PIEMONTE)
7 – CARRU’ (PIEMONTE)
8 – PIOZZO (PIEMONTE)
9 – PRATO NEVOSO (PIEMONTE)
10 – CASTELNUOVO CALCEA (PIEMONTE)
11 – ARGUELLO (PIEMONTE)
12 – MONFORTE (PIEMONTE)
13 – DOGLIANI (PIEMONTE)
14 – ALBA – LOC. SCAPARONE (PIEMONTE)
15 – ROCCAVIGNALE (LIGURIA)
16 – NIELLA BELBO (PIEMONTE)
17 – COSTIGLIOLE D’ASTI (PIEMONTE)
18 – COSTIGLIOLE D’ASTI (PIEMONTE)
19 – LIMONE (PIEMONTE)
20 – COSTIGLIOLE SALUZZO (PIEMONTE)
21 – STREVI (PIEMONTE)
22 – MONCHIERO (PIEMONTE))
23 – NEIVE (PIEMONTE/ITALIA)
24 – MOASCA (PIEMONTE)
25 – FONTANILE (PIEMONTE)
26 – COAZZOLO (PIEMONTE)
27 – CARAGLIO (PIEMONTE)
28 – CEVA (PIEMONTE/)
29 – BRIAGLIA (PIEMONTE)
30 – CANELLI (PIEMONTE)
31 – CHIUSA DI PESIO (PIEMONTE)
32 – ROGNO (LOMBARDIA)
33 – PEVERAGNO (PIEMONTE)
34 – SANTO STEFANO BELBO (PIEMONTE)
35 – GATTINARA (PIEMONTE)
36 – ROBILANTE (PIEMONTE)
37 – VINADIO (PIEMONTE)
38 – CASTELNUOVO DON BOSCO (PIEMONTE)
39 – MOIOLA (PIEMONTE)
40 – FOSSANO (PIEMONTE)
41 – ROSIGNANO MONFERRATO (PIEMONTE)
42 – CASSINASCO (PIEMONTE)
43 – CIGLIE’ (PIEMONTE)
44 – PAROLDO (PIEMONTE)
45 – MERANA (PIEMONTE)
46 – BELLUNO(VENETO)
47 – CANALE (PIEMONTE/ITALIA)
48 – SALA MONFERRATO (PIEMONTE)
49 – ONCINO (PIEMONTE)
50 – MONASTERO DI VASCO (PIEMONTE)
51 – CASTAGNOLE MONFERRATO (PIEMONTE)
52 – SAMPEYRE – FRAZ.RORE (PIEMONTE)
53 – RIVA DI SOLTO, FONTENO (LOMBARDIA)
54 – NIELLA TANARO (PIEMONTE)
55 – CAREGGINE (TOSCANA)
56 – ARBROATH (SCOZIA/UK)
57 – MORNESE (PIEMONTE)
58 – REGGIO EMILIA, MONTE FOSOLA (EMILIA ROMAGNA)
59 – SAN MARTINO ALFIERI (PIEMONTE)
60 – TONCO (PIEMONTE)
61 – PASSERANO MARMORITO (PIEMONTE)
62 – ALICE BEL COLLE (PIEMONTE)
63 – SINIO (PIEMONTE)
64 – MONASTEROLO CASOTTO (PIEMONTE)
65 – DIANO D’ALBA (PIEMONTE)
66 – BISTAGNO (PIEMONTE)
67 – VIOLA (PIEMONTE)
68 – CALLIANO (PIEMONTE)
69 – VILLA SAN SECONDO (PIEMONTE)
70 – SAN MICHELE MONDOVI (PIEMONTE)
71 – INCUDINE (LOMBARDIA)
72 – DARFO BOARIO TERME (LOMBARDIA)
73 – PILZONE (LOMBARDIA)
74 – SALE MARASINO (LOMBARDIA)
75 – CAPO DI PONTE (LOMBARDIA)
76 – EDOLO (LOMBARDIA)
77 – PASPARDO (LOMBARDIA)
78 – MONASTEROLO CAFASSE (PIEMONTE)
79 – BRENO (LOMBARDIA)
80 – PARRE (LOMBARDIA)
81 – CASTEL BOGLIONE (PIEMONTE)
82 – FRABOSA SOPRANA -FONTANE (PIEMONTE)
83 – LOZIO (LOMBARDIA)
84 – BOSIO (PIEMONTE)
85 – SAN BENEDETTO BELBO (PIEMONTE)
86 – VENTASSO FRAZ.LIGONCHIO (EMILIA ROMAGNA)
87 – CASTELNUOVO BELBO (PIEMONTE)
88 – ROVATO (LOMBARDIA)
89 – RIONERO IN VULTURE (BASILICATA)
90 – ARAMENGO (PIEMONTE)
91 – GRAZZANO BADOGLIO (PIEMONTE)
92 – SAN SALVATORE MONFERRATO (PIEMONTE)
93 – BAISO (EMILIA ROMAGNA)
94 – VINCHIO (PIEMONTE/ITALIA)
95 – MONTABONE (PIEMONTE)
96 – SCHILPARIO (LOMBARDIA)
97 – GRONE (LOMBARDIA)
98 – LU (PIEMONTE)
99 – CUCCARO (PIEMONTE)
100 – MONTELUPO ALBESE (PIEMONTE)
101 – SAN FELICE DEL BENACO (LOMBARDIA)
102 -USSEAUX (PIEMONTE)
103 – FENESTRELLE – PEQUEREL (PIEMONTE)
104 – RICALDONE (PIEMONTE)
105 – BAGNOLO PIEMONTE (PIEMONTE)
106 – CASTELLARANO (EMILIA ROMAGNA)
107 – VIGNALE MONFERRATO (PIEMONTE)
108 – PRIGNANO SULLA SECCHIA (EMILIA ROMAGNA)
109 – PIETRASANTA (TOSCANA)
110 – BORNO (LOMBARDIA)
111 – CASTIGLION FIBOCCHI (TOSCANA)
112 – PIETRAPORZIO (PIEMONTE)
113 – ODALENGO GRANDE (PIEMONTE)
114 – TRAVACO’ SICCOMARIO (LOMBARDIA)
115 – VALPRATO SOANA (PIEMONTE)
116 – ROSSIGLIONE (LIGURIA)
117 – CAMINO MONFERRATO (PIEMONTE)
118 – MUSCOLINE (LOMBARDIA)
119 – CAMAGNA MONFERRATO (PIEMONTE)
120 – POMARETTO (PIEMONTE)
121 – PIANFEI (PIEMONTE)
122 – COLLEBEATO (LOMBARDIA)
123 – VIGNOLO (PIEMONTE)
124 – RETORBIDO (LOMBARDIA)
125 – LA MAGDELEINE (VALLE D’AOSTA)
126 – GRAVINA IN PUGLIA (PUGLIA)
127 – PRATO SESIA (PIEMONTE)
128 – SAN PELLEGRINO TERME (LOMBARDIA)
129 – CASASCO (PIEMONTE)
130 – BARENGO (PIEMONTE)
131 – RONCO SCRIVIA (LIGURIA)
132 – NOVELLA (TRENTINO)
133 – FUBINE MONFERRATO (PIEMONTE)
134 – MONCUCCO TORINESE (PIEMONTE)
135 – CASSINELLE (PIEMONTE)
136 – GAIOLE IN CHIANTI (TOSCANA)
137 – BELLAGIO (LOMBARDIA)
138 – TRAREGO VIGGIONA (PIEMONTE)
139 – CODEVILLA (LOMBARDIA)
140 – NUVOLERA (LOMBARDIA)
141 – MELLE (PIEMONTE)
142 – GIAGLIONE (PIEMONTE)
143 – PEROSA ARGENTINA (PIEMONTE)
144 – CAPRIGLIO (PIEMONTE)
145 – MONTALTO DORA (PIEMONTE)
146 – OLIVOLA (PIEMONTE)
147 – CALUSO (PIEMONTE)
148 – ALFIANO NATTA (PIEMONTE)
149 – CALVIGNANO (LOMBARDIA)
150 – PIOMBINO (TOSCANA)
151 – CERRETO D’ASTI (PIEMONTE))
152 – MEZZENILE (PIEMONTE)
153 – COMANO (TOSCANA)
154 – PIGLIO (LAZIO)
155 – ANDRATE (PIEMONTE)
156 – COCCONATO (PIEMONTE)
157 – CASTELLINALDO D’ALBA (PIEMONTE)
158 – CAVOUR (PIEMONTE)
159 – PINASCA (PIEMONTE)
160 – STAZZEMA (TOSCANA)
161 – MONTALTO PAVESE (LOMBARDIA)
162 – SANT’ANGELO DEI LOMBARDI (CAMPANIA)
163 – CASTEGGIO (LOMBARDIA)
164 – VALLEFOGLIA (MARCHE)
165 – VALBREVENNA (LIGURIA)
166 – CENTRO VALLE INTELVI (LOMBARDIA)
167 – MONTA’ D’ALBA (PIEMONTE)
168 – VALTOURNENCHE (VALLE D’AOSTA/ITALIA)
169 – BIEGANòW (POLONIA)
170 – ROMAGNESE (LOMBARDIA/ITALIA)
171 – VERRUA SAVOIA (PIEMONTE)
172 – POZZOL GROPPO (PIEMONTE)
173 – CROCEFIESCHI (LIGURIA/ITALIA)
174 – LOCANA (PIEMONTE)
175 – LEVONE (PIEMONTE)
176 – VIGOLO ((PIEMONTE)
177 – FERRERE (PIEMONTE)
178 – ARVIER (VALLE D’AOSTA)
179 – BRUZOLO (PIEMONTE)
180 – LAPIO (CAMPANIA)
181 – REVINE LAGO (VENETO)
182 – SONDRIO (LOMBARDIA)
183 – VILLAR PEROSA (PIEMONTE)
184 – BORGOFRANCO D’IVREA (PIEMONTE)
185 – ZELBIO (LOMBARDIA)
186 – CRODO (PIEMONTE)
187 – VIVERONE (PIEMONTE)
188 – BALME (PIEMONTE)
189 – MUZZANO (PIEMONTE)
190 – CANEVA (FRIULI VENEZIA GIULIA)
191 – CASTIGLIONE TINELLA (PIEMONTE)
192 – ROSIGNANO MARITTIMO (TOSCANA)
193 – FUNASDALEN, TANNDALEN (SVEZIA)
194 – TARANTO (PUGLIA)
195 – BAISO – LOC.SAN CASSIANO (EMILIA ROMAGNA)
196 – MONTALDO TORINESE (PIEMONTE)
197 – PLASGLASGWM (GALLES / UK)
198 – MORNICO LOSANA (LOMBARDIA)
199 – SANT JORDI DESVALLS (SPAGNA)
200 – LINGUAGLOSSA (SICILIA)
201 – GABY (VAL D’AOSTA)
202 – CENTURIPE (SICILIA)
203 – CASALGRANDE (REGGIO EMILIA)
204 – CASTELL’ALFERO (PIEMONTE)
205 – GARESSIO (PIEMONTE)
206 – CASTELLINA MARITTIMA (TOSCANA)
207 – SCALENGHE (PIEMONTE)
208 – SALTRIO (LOMBARDIA)
209 – BORGORATTO ALESSANDRINO (PIEMONTE)
210 – BENE VAGIENNA (PIEMONTE)
211 – VIGOLZONE (EMILIA ROMAGNA)
212 – CANOSSA LOC.ALBARETO (EMILIA ROMAGNA)
213 – SELLERO (LOMBARDIA)
214 – FREGONA (VENETO)
215 – ROCCHETTA TANARO (PIEMONTE)
216 – BOSSOLASCO (PIEMONTE)
217 – ROASCHIA (PIEMONTE)
218 – TIRANO (LOMBARDIA)
219 – PIEVE A NIEVOLE (TOSCANA)
220 – TORRE MONDOVI’ (PIEMONTE)
221 – SAN PIETRO APOSTOLO (CALABRIA)
222 – SANTO STEFANO DI CADORE (VENETO)
223 – BELLANO (LOMBARDIA)

*Queste sono le panchine legate al progetto Big Bench Community Project, esistono altre sedute giganti di vario tipo realizzate indipendentemente

Foto di Filipoo Pinsoglio da Pixabay

VAL DI SOLE – A Ossana 5 serate dedicate all’osservazione astronomica

Se siete atrofili appassionati, o anche solo se siete curiosi che amano passare le notte limpide con il naso all’insù ecco un appuntamento che fa per voi.

“Houston.. qui è una meraviglia!” è una serie di cinque serate dedicate all’osservazione astronomica nel comune di Ossana, in Val di Sole.

L’iniziativa prevede 5 serate organizzate da l’Alveare con il sostegno del Comune di Ossana e la collaborazione di Astronomitaly. Gli appuntamenti sono per i giorni 1, 15 e 29 luglio, 12 e 26 agosto  nel Bosco Derniga  (il ritrovo è presso il Parcheggio Valpiana alle ore 21).

Da qui parte una passeggiata in compagnia di alcuni astrofisici conduce al punto di osservazione, caratterizzato da uno scarsissimo inquinamento luminoso. La passeggiata è breve e facile e la possono affrontare anche famiglie con i bambini e passeggini e persone con disabilità.

Le serate durano un paio d’ore e sarà possibile l’osservazione con il telescopio, partecipare a sessioni di fotografia e prove di orienteering notturno. In caso di maltempo gli appuntamenti si svolgeranno presso la sala Jacopo Aconcio del Comune di Ossana per un’osservazione delle stelle con i supporti multimediali. 

Le serate sono per un massimo di 18 partecipanti, le iscrizioni sono fino ad esaurimento posti (10 euro per gli adulti e 5 euro per i bambini e i ragazzini dai 6 ai 14 anni). 

PILA – Date apertura impianti estate 2022, la seggiovia Couis 1 anticipa

La stagione estiva di Pila sta entrando nel vivo con il consueto numero di iniziative e attività, dal trekking alla mountain bike. Per facilitare l’accesso alle “Terre alte” come ogni estate saranno aperti vari impianti, a partire dalla cabinovia in tre tronchi che collega Aosta a Pila. Qui i dettagli delle aperture degli impianti di Pila per l’estate 2022.

E nelle ultime ore è arrivata una modifica alle date di apertura della seggiovia Couis 1 che saranno anticipate. L’impianto sarà in funzione nei weekend del 9/10, 16/17 e 23/24 luglio, e poi tutti i giorni dal 30 luglio al 21 agosto.

Questo è l’impianto che raggiunge la quota maggiore e che permette di vedere dal miglior punto di osservazione l’ampio panorama sui 4000 valdostani.

La rete di sentieri e strade poderale cui si accede a pedi o con la mountain bike è vasta e con un dislivello invidiabile, dai 2300 ai 600 metri di quota.

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

BARDONECCHIA – Tutte le attività e gli impianti aperti dal 2 luglio 2022

Parte definitivamente con il 2 luglio l’estate 2022 di Bardonecchia. Per quella data tutti i servizi e le attività della località della Val di Susa saranno operativi, dalla slitta biposto, al Bike Park fino all’Adventure Park per i più piccoli.

L’Alpine Coaster che corre con paraboliche e cambi di pendenza attraverso i boschi di Campo Smith sarà attivo dalle 9 alle 18:30.

L’Adventure Park con la zip line e i ponti tiberani dalle  10 alle 17 mentre gli impianti di risalita al servizio del Bike Park saranno operativi dalle 9 alle 18.

Anche chi cerca qualcosa di meno adrenalinico ma pur sempre divertente e appagante – in sella a una due ruote – può usufruire del noleggio bici e e bike di Campo Smith (dalle 10 alle 17)

In quota vi aspetteranno anche vari punti di ristorazione come il ristorante Waikiki, in zona Melezet e il ristorante Pian del Sole, a 1500 metri di quota.

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

PRATO NEVOSO – Tre mesi di estate e tanti appuntamenti, dal bike park ai Mercatini di Natale…

Entra nel vivo l’estate di Prato Nevoso. Una stagione che è iniziata giugno e che andrà avanti con appuntamenti e iniziative fino al terzo weekend di settembre.

A partire, chiaramente, dallo sport e non parliamo solo dei classici sport di montagna. Gianluigi Buffon, per esempio, ha scelto proprio nevoso per per la sua scuola calcio: dal 2 al 17 luglio Prato Nevoso ospiterà infatti la sua academy seguiranno poi i camp della Sampdoria. Spazio poi al padel con un torneo che inizia domenica 26 giugno prosegue poi con tappe a luglio e si conclude il 28 agosto con la Head cup. Tornando agli sport più tipicamente legati alla montagna ecco la mountain bike e l’ebike che qui si svolge in uno dei bike park più attrezzati del nord ovest o con escursioni guidate alla scoperta delle Alpi Liguri.

Tanti anche gli appuntamenti legati all’enogastronomia, a partire da Alpine Cheese tasting in programma sabato 25 giugno o la sky dinner del 2 luglio (poi replicata altre 4 volte), sevita a bordo della cabinovia. Non mancano gli appiuntamenti per gli appassionati di motori, com il raduno Triumph del 3 luglio o quello delle auto storiche in programma il 31 per finire con il tradizionale Gino speed show che permette di effettuare test drive al volante di auto sportive; l’appuntamento è per il 6 agosto.

Nel cuore della stagione, nelle due settimane centrali di agosto ci sarà poi un appuntamento ogni sera con volti noti del cabaret, da Beppe Braida a Massimo Bagnato, e ancora cinema, appuntamenti musicali e tanto altro, come i Mercatini di Natale… in piena estate.

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

(S)Confini, torna il festival di Scenario Montagna in Piemonte: 9 luglio – 24 settembre

Torna quest’estate per la sua 18 a edizione Scenario Montagna, il festival delle valli piemontesi.

La rassegna prevede un fitto calendario di appuntamenti, tra spettacoli, passeggiate, concerti… pensati per vivere in maniera ancora più affascinante la bella stagione tra i monti.

Oltre 20 sono gli appuntamenti previsti tra Val Susa, Val Chisone e Val Troncea con il fil rouge, attraversare i confini, siano essi artistici o culturali o generazionali. (S)Confini è infatti il titolo della rassegna che coinvolgerà 10 comuni montani.

La novità dell’anno sarà “Scenario Giovani” che perevede 6 incontri con artisti, scrittori, sportivi… che dimostreranno come si possono superare limite e confini. Un’esperienza outdoor ma anche digitale grazie al supporto di TwLetteratura e di Betwyll, startup che ha creato un’app e che è uno degli strumenti di educazione civica digitale inserito dal MIUR nel progetto Generazioni Connesse e riconosciuto dalla Commissione Europea. 

Bardonecchiarp Festival, dal 16 al 21 agosto, chisramente a Bardonecchia è invece dedicato all’arpa celtica, uno dei più importanti appuntamenti internazionali dedicati a questo suggestivo strumento.

Torna poi, il 13 agosto a Fenestrelle e il 15 a Bardonecchia la compagnia internazionale di nouveau cirque de Les Farfadais con il nuovo spettacolo chiamato Sortilegio.

Music in the street è invece un appuntamento musicale che animerà le vie di Sauze d’Oulx il 31 luglio, l’8 agosto ed il 3 settembre.

Trovandoci tra le splendide montagne del Piemonte non possono mancare proposte più attive, ecco allora Iep!, escursioni-spettacolo a tema di varie lunghezze e difficoltà che divorano vere e proprie esperienze in cammino.

Qui il programma completo.