VAL DI SOLE – Il 1 agosto apre il bike park di Daolasa con 4 piste da downhill

Appuntmento per il 1 agosto per la più adrenalinica delle offerte della Outdoor Area Campiglio Dolomiti di Brenta. Il Val di Sole Bike Park di Daolasa – Commezzadura aprirà infatti i battenti con le sue piste da downhill note in tutto il mondo.

Sì, perché qui, sulla pista Black Snake si corre la Coppa del mondo di downhill, ma anche i “comuni mortali” possono sfogarsi sugli altri tracciati del bike park Golden Eagle, White Wolf e Wild Grizzly.

«Con l’apertura del Bike Park Val di Sole, che in questi ultimi due mesi è stato rinnovato in buona parte dei percorsi – spiega Cristian Gasperi, dg di Funivie Folgarida Marilleva SpA  – verrà aperto anche il primo tronco della telecabina Daolasa che quest’estate  è interessata da importanti lavori di manutenzione straordinaria, finalizzati anche all’aumento della sua portata che, in vista della prossima stagione invernale, passerà dagli attuali 2.000 ai 2.600 utenti/ora grazie a un maggior numero di veicoli che verranno collocati in linea».

Quello di Commezzadura non è l’unico centro gravity della zona: a Pinzolo è infatti aperto dalla seconda settimana di luglio il bike park a Pra Rodont a Pinzolo mentre in tutta la zona Campiglio-Marilleva-Folgarida vari impianti sono aperti e accessibili al trasporto delle biciclette anche per esperienze a due ruote più tranquille.

 

 

MADONNA DI CAMPIGLIO – Da oggi apre anche la cabinovia Spinale

Con l’apertura della cabinovia Spinale si completa l’aperture degli impianti al servizio delle attività estive outdoor di Madonna di Campiglio.

Sono invece già funzionanti da tempo le cabinovie Grostè, Pradalago, 5 Laghi, Panciana (Marilleva 1.400), Folgarida, Pinzolo – Prà Rodont e la seggiovia Prà Rodont – Doss del Sabion (Pinzolo).

Ad agosto l’Outdoor Park sarà poi al completo con l’entrata in funzione anche della cabinovia Daolasa e del Val di Sole Bike Park che inaugurerà una nuova pista medio facile.

Intanto è tempo di primi bilanci che sono incoraggianti. Un lieve calo nelle presenze c’è stato a causa dell’epidemia di Coronavirus che ha colpito il nostro paese, ma i dati registrati, soprattutto nei weekend sono tutto sommato in linea con quelli degli anni passati. I dati su tutta la settimana dei primi giorni di luglio fanno invece registrare un calo attorno al 30%.

MADONNA DI CAMPIGLIO – Dopo il Grostè nel weekend impianti aperti a Pinzolo, Folgarida e Marilleva

Pixabay Madonna di Campiglio

Sono aperti gli impianti di risalita della ski area di Madonna di Campiglio che tornano a girare dall’inizio di marzo quando la sin lì ottima stagione sciistica è stata bruscamente interrotta dall’emergenza Coronavirus. Dallo scorso weekend è infatti aperta la Cabinovia Grostè che porta i turisti fino al Rifugio Stoppani a 2500 metri di quota, una terrazza naturale per contemplare le dolomiti di Dolomiti di Brenta da dove partono tanti itinerari per il trekking e l’alpinismo. 

A partire dal 4 luglio poi la stagione entrerà nel vivo con l’apertura degli impianti per le attività estive anche nelle altre località. La cabinovia Panciana a Marilleva 1.400, la cabinovia Folgarida, le cabinovie Pradalago e 5 Laghi a Madonna di Campiglio e la telecabina Pinzolo – Prà Rodont.

La società impianti ha anche reso noto lo sconto del 15% sullo skipass stagionale per l’inverno 2020/2021 per tutti i possessori di stagionali che lo scorso anno hanno potuto goderlo solo parzialmente a causa della chiusura anticipata per le misure anti Covid-19.