Madonna di Campiglio

Madonna di Campiglio (Trento) è una delle più note e rinomate stazioni turistiche delle nostre Alpi. Il paese è situato a 1550 metri di quota in Val Rendena, tra Pinzolo e il Passo Campo Carlo Magno, da dove ci si collega con Folgarida e la Val di Sole.

Nonostante le prime notizie relative a insediamenti in questa splendida area, ai piedi delle Dolomiti di Brenta, risalgano al XII secolo, con l’isediamento di un monastero che fungeva anche da ospizio per viandanti, lo sviluppo di Madonna di Campiglio è da far risalire a tempi molto più recenti, nella seconda metà del 1800 quando la zona fu scelta come luogo di villeggiatura dall’aristocrazia asburgica. Il noto Hotel des Alpes ha ospitato la Principessa Sissi (al secolo Elisabetta di Baviera) in più di un’occasione.

Il turismo invernale nasce tuttavia attorno al 1930 con la realizzazione della strada statale che permetteva di raggiungere Campiglio anche nei mesi invernali e con la realizzazione del primo skilift pochi anni dopo. Oggi Madonna di Campiglio è una delle ski area migliori delle Alpi ed è famosa anche per essere una località alla moda e con una frizzante vita notturna mentre il centro offre un’ampia gamma di negozi per lo shopping, dai prodotti dell’artigianato e dell’enogastronomia locale alla moda più esclusiva .

In estate il comprensorio sciistico mantiene aperti gli impianti chiave al servizio dell’Outdoor Park: una serie di attività, su tutte ovviamente trekking e mountain bike, che animano le zone Grostè, Spinale, Cinque Laghi e Pradalago. Vari gli itinerari e le vie alpinistiche possibili, non solo sul Brenta ma anche sull’Adamello, cui si accede dalla Val di Genova. In quota, serviti dagli impianti, si trova una fitta rete di itinerari per la mountain bike, enduro e allmountain. Gli appassionati di downhill troveranno anche, nella vicina Val di Sole, piste di livello internazionale che ospitano ogni anno competizioni di questa specialità.