Austria, dal 19 maggio riparte il turismo, le regole anti Covid

Il governo federale austriaco ha nei giorni scorsi annunciato che dal 19 maggio riapartirà il turismo con l’apertura di alberghi, ristoranti, attività ricreative, musei… Da quel giorno sarà anche possibile andare in Austria per trascorrere qualche giorno di vacanza, rispettando ovviamente determinate regole per prevenire i contagi da Covid – 19.

Alla frontiera bisognerà infatti disporre di un certificato di vaccinazione, di guarigione o ancora un test negativo al Covid-19 negativo. Ci sarà tuttavia ancora la quarantena obbligatoria di 10 giorni (con possibilità di fare il tampone al quinto giorno) per chi arriva da aree a rischio. Per il rientro in Italia invece, ma questo vale solo fino al 30 aprile, chi proviene dall’Austria deve sottoporsi a tampone entro 48 ore prima dal rientro e poi sottoporsi ad isolamento fiduciario per 5 giorni al termine dei quali dovrà rifare il tampone.

Tornando all’Austria, dal 19 sarà obbligatorio nei ristoranti e alberghi bisognerà indossare una mascherina FFP2, eccetto quando si è seduti al tavolo.  Ci possono essere gruppi di al massimo 4 persone al chiuso e 10 all’aperto e tra un gruppo e l’altro deve esserci una distanza di 2 metri. C’è il coprifuoco alle 22 e nelle strutture termali o nelle sale fitnessdeve esserci uno spazio di 20 metri quadrati a persona.