Cervino: Cazzanelli, Della Bordella e Ratti ripetono la Via Bonatti

Le guide del Cervino François Cazzanelli e Francesco Ratti con Matteo Della Bordella, presidente dei Ragni di Lecco, hanno ripercorso la Via Bonatti al Cervino per rendere omaggio allo storico alpinista.

Cazzanelli, Ratti e Della Bordella sto partiti il 31 marzo dal rifugio Hörnli alle 5 di mattina per poi raggiungere la cima del Cervino alle 21 e giungere poi a Capanna Carrell, dove hanno trascorso la notte, alle 23.30.

La cordata Cazzanelli, Della Bordella e Ratti, come aveva già sperimentato sul Pilastro Rosso del Brouillard, ha salito in maniera impeccabile, sfruttando le reciproche caratteristiche per scalare il più velocemente possibile in ogni sezione della parete.

“Questa è una via stupenda che spero in futuro venga valorizzata e che merita molte più ripetizioni di quelle che ha attualmente”, ha spiegato Cazzanelli.

La via era stata aperta 56 anni fa da Walter Bonatti, in solitaria e in invernale.

CERVINO – La scala Jordan non è praticabile per scariche di sassi

Le Guide del Cervino hanno diramato una nota informativa che spiega come la scala Jordan non si in questi giorni praticabile.

La via normale italiana al Cervino è stata infatti interessata da scariche di sassi nei giorni scorsi e la scala Jordan sulla cresta del Leone, a pochi metri dalla vetta della Gran Becca non è percorribile. E’ stata attrezzata una via alternativa, a sinistra della scala Jordan, in un’area che non è stata interessata dai crolli.

Questi sono dovuti alle temperature elevate di questi giorni e il consiglio, per chi ha in programmala salata del Cervino nei prossimi giorni, di mettersi in contatto con l’Ufficio Guide per verificare le condizioni della montagna. Vanno comunque escluse le ore più calde.

Info e contatti: Ufficio Guide del Cervino,info@guidedelcervino.com , +39 0166 948169 (dalle 9-12/14.30-18 tutti giorni esclusi lunedì mattina e giovedì pomeriggio).