Passeggiate a Val di Fiemme

Rifugio Torre di Pisa – Latemar, Val di Fiemme
Difficoltà: E – Escursionistico (Medio)
Durata: 1 ore 40 minuti ore
Dislivello: 500m
Per famiglie: No
Con passeggini: No
In piano o poco ripido: No
Con impianti di risalita: Sì

Val di Fiemme

Descritta dal gruppo del Catinaccio e delLagorai e solcata dal fiume Avisio, la Val di Fiemme è una valle dolomitica trentina che ospita 12 comuni tra cui i principali sono Cavalese, Castello di Fiemme, Tesero e Predazzo. La Val di Fiemme è quasi completamente ricoperta da fitte foreste di abete rosso che proprio qui, grazie a un particolare microclima, cresce particolarmente robusto e alto e con una qualità del legname elevatissima, utilizzato in liuteria per la sua eccellente risonanza fin dai tempi dei celebri violini Stradivari. Il parco naturale di Panaveggio e del Monte Corno (al confine con l'Alto Adige) sono le due aree protette di una vallata dove il turismo si è sviluppato in armonia con la natura. In inverno la Val di Fiemme offre diverse stazioni sciistiche e un'ampia rete di tracciati per lo sci di fondo che ospitano ogni anno la celebre Marcialonga. Lo sci nordico è la vocazione della valle, che trova espressione anche nei trampolini di Predazzo che hanno ospitato varie manifestazioni internazionali e saranno la "casa del salto" delle Olimpiadi di Milano Cortina 2026. In estate alle numerose escursioni e vie alpinsitiche nei boschi e sulle cime dolomitiche, si aggiungono ampie possibilità per chi ama le due ruote, dall'ebike sui sentieri o lungo la pista ciclabile di Fiemme e Fassa che unisce le due vallate con un itinerario cicloturistico di 48 km che costeggia il torrente Avisio agli itinerari downhill ed enduro per chi cerca emozioni forti. Per avvicinare i turisti alle località in quota rimangono aperti nella stagione estiva gli impianti tra Pamepago e Predazzo, quelli che portano all'Alpe Cermis,  al Passo Rolle e da Bellamonte all'Alpe Lusia.