Località: Valsassina
Dislivello: 400m
Durata: 2 ore
Difficoltà: E – Escursionistico (Medio)
Per famiglie: Sì
In piano o poco ripido: No
Destinazione: Rifugio
Con impianti di risalita: No

Erve – Capanna Monza – Resegnone

Capanna Monza, ovvero il rifugio Alpinisti Monzesi, è situato sul versante sud del Resegone, in un suggestivo punto panoramico sui laghi sottostanti. Meta di trekking molto frequentata è anche il punto di partenza per chi vuole cimentarsi nelle varie vie alpinistiche (solo per esperti) che portano in cima al Resegone.

Invece la camminata che da Erve porta alla Capanna Monza è di difficoltà media, con alcuni tratti ripidi anche se non pericolosi e dalla durata di un paio d’ore (più un’ora e mezza per il ritorno) quindi da affrontare con un minimo di allenamento.

Si parte da Erve sopra Calolziocorte (in paese ci sono circa 300 parcheggi, superato quel numero come può accadere nei weekend estivi, sarà impedito l’accesso).

Si imbocca l’unico sentiero e giunti il località Gnett si segue il segnale per il sentiero 11 diretto al rifugio Alpinisti monzesi. Continuando si arriva a un bivio con indicata la nostra destinazione da entrambe le parti. Si può scegliere infatti tra il sentiero Prá di Ratt, più ripido e impegnativo anche se più diretto, e il sentiero della sorgente San Carlo. Imboccando il secondo si arriva ben presto alle sorgenti San Carlo dove si trovano le migliori tra le note Pozze di Erve; in molti si fermano già qui a rinfrescarsi nelle calde giornate estive.

Seguendo le indicazioni si prosegue per Capanna Monza  sul sentiero numero 11 e poi Capanna Monza e Rifugio Alpinisti Monzesi, Passo del Fo e Anello del Resegone ai successivi bivi.

Incrociato il sentiero che sale da Prá di Ratt mancano ancora una ventina di minuti di camminata nel bosco fino a che non raggiunge il rifugio a 1170 metri di quota.