PONTEDILEGNO TONALE – Dettaglio apertura impianti per l’estate 2022

Chiusa il 15 maggio la stagione sciistica sul ghiacciaio Presena, il comprensorio turistico Pontedilegno Tonale si prepara all’estate e all’apertura estiva degli impianti. Apertura che avverrà già l’11 giugno con la seggiovia Valbiolo al Passo del Tonale e poi, dal 18, con l’apertura della maggior parte degli impianti estivi per le attività outdoor e il turismo in quota. Gli impianti saranno poi aperti fino al 28 agosto tutti i giorni e quindi nei primi weekend di settembre.

Alcuni di questi sono dotati di porta bici, come la seggiovia Valbiolo, che serve il bike park.

Pontedilegno Tonale apertura impianti estate 2022

Temù

  • Seggiovia Rocollo Ventura: dal 25 giugno al 4 settembre

Ponte di Legno

  • Seggiovia Valbione: dal 18 giugno all’11 settembre
  • Seggiovia Corno d’Aola: dal 25 giugno al 4 settembre, 10/11 settembre
  • Cabinovia Ponte-Tonale: dal 25 giugno al 4 settembre

Passo del Tonale

  • Cabinovia Paradiso: 18/19 giugno, dal 25 giugno al 25 settembre
  • Cabinovia Presena: 18/19 giugno, dal 25 giugno al 18 settembre
  • Seggiovia Valbiolo: dall’11 giugno all’11 settembre
  • Seggiovia Contrabbandieri: dal 9 luglio al 4 settembre

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

 

 

Dalla Marmolada alla Tre Cime, nasce il nuovo brand “Dolomiti Bellunesi”

E’ stato presentato venerdì 13 maggio il nuovo brand “Dolomiti Bellunesi” che si propone di valorizzare il territorio montano della Provincia di Belluno.

Dalla Marmolada alle Tre cime, passando la conca di Cortina e il lago di Misurina, le Dolomiti venete sono un territorio dal grande valore naturalistico e paesaggistico, luogo di grande attrattive turistiche come le rinomate stazioni sciistiche e località turistiche dove praticare attività outdoor.

 «Il progetto “Vivere le Dolomiti”, al cui interno si colloca lo studio della destinazione e la creazione del brand, aveva e ha l’obiettivo di coltivare la vocazione turistica del nostro territorio –  ha commentato Roberto Padrin, Presidente della Provincia di Belluno – Ma senza un’identità precisa si correva il rischio che ogni vallata andasse per conto proprio. Oggi invece siamo di fronte non tanto alla necessità di fare gioco di squadra, quanto al riconoscimento di un orgoglio territoriale – fortemente bellunese – che ha già creato i primi esempi di sinergia. Dovremo essere bravi a coltivare la collaborazione: i frutti si vedranno nello sviluppo del turismo, ma anche nel futuro che costruiremo per le comunità locali»

Nasce così il nuovo brand, studiato dall’agenzia Carmi e Ubertis e il payoff “La montagna di Venezia” che rimanda alla iconica città lagunare.

L’esordio della nuova immagine avverrà in questi giorni in occasione del passaggio del Giro d’Italia con un’auto brandizzata  “Dolomiti Bellunesi – The Mountains od Venice” che seguirà la corsa dal 16 al 28 maggio.

Proprio l’offerta a due ruote è una di quelle su cui puntano di più le Dolomiti Bellunesi con un’infinta serie di itinerari off road e su strada, in primis proprio sulle vie e attraverso i passi resi celebri dal Giro.

PEJO – Il 3 luglio i Marlene Kunz in concerto con il Karma Clima Experience

Appuntamento il 3 luglio nella ski area di Pejo per la tappa trentina del Karma Clima Experience, tour estivo del Marlene Kunz. La band piemontese ha dato il via all’estate di concerti nei giorni scorsi sempre in Trentino, presso il MUSE, in occasione del Trento Film Festival.

Il tour prevede date anche a Torino, il 5 giugno in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, Bergamo, Milano, Loano e Locorotondo, i biglietti sono acquistabili qui .

L’appuntamento in alta Val di Sole è invece presso la Skiarea Pejo, 3 luglio, un luogo scelto non a caso, visto che qui è stato varato uno dei primi progetti plastic free delle Alpi italiane.

“I concerti saranno il momento performativo di tutte le fasi creative sin qui realizzate con il progetto Karma Clima, di cui l’imminente singolo LA FUGA è protagonista – spiegano i Marlene Kunz – E protagonisti saranno anche alcuni luoghi speciali in cui avremo modo di estendere le esperienze d’incontro sin dai giorni prima, come a Ostana, data speciale estiva del Piemonte, e poi via via lungo la penisola.”

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

A Bardonecchia raccolti 250 kg di rifiuti con l’iniziativa Laboratorio Ecologico

: Sono stati più di 250 kg di rifiuti raccolti a Bardonecchia nel corso della giornata del Laboratorio Ecologico. La montagna è ora più pulita e la quantità di immondizia raccolta fa capire quanto ancora si debba lavorare culturalmente sulle persone che frequentano la montagna.

La giornata di raccolta di rifiuti è stata organizzata dalla Colomion S.p.A in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Bardonecchia, l’IISS Des Ambrois e l’Acsel S.p.A. All’iniziativa hanno partecipato anche il CAI Bardonecchia, le Guide Alpine Valsusa e l’Istituto Frejus. Si sono creati 12 gruppo che hanno “battuto il territorio” lungo le piste da sci, i sentieri e le montagne di Bardonecchia. 

“Il turismo montano è sempre più legato alla cura e alla qualità dell’ambiente – ha commentato Enrico Rossi, Direttore Commerciale della Colomion S.p.A. – Preservare la montagna e la sua integrità è uno dei nostri obiettivi; da sempre ci impegniamo a tutelare il nostro territorio e il suo prezioso patrimonio naturale, perseguendo una filosofia di turismo sempre più sostenibile e autentica”

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

Andar con il gregge, a Malonno per seguire la transumanza il 14 e il 15 maggio

Seguire la transumanza lungo gli itinerari della Valle Camonica. Andare con il gregge è un progetto nato con il contributo e la partecipazione attiva delle comunità locali e permette a tutti di seguire percorso di transumanza con il pastore Lorenzo Bona e il suo gregge attraverserà il territorio insieme ai cittadini e alle scuole medie ed elementari di Malonno.

Si segue la transumanza di giorno e di notte immergendosi un’esperienza legata ad un’attività ancestrale e a stretto contatto con la natura e i suoi ritmi. Questa immersione nel territorio sarà testimoniata da una installazione in feltro site specific che verrà collocata in modo permanente presso il Macil, Centro per l’itineranza e la lana nel Palazzo Martinengo a Malonno,

L’iniziativa si propone di comunicare e salvaguardare la cultura agropastorale di tutta la Valle Camonica.

“Un’azione performativa che invita a riflettere sui valori insiti nel territorio offrendo una rilettura del paesaggio in quanto custode di conoscenza di tradizioni millenarie, tesori della memoria collettiva a rischio estinzione”, ha spiegato Monica Sgro, artista e organizzatrice dell’evento.

Le date di transumanza:
Sabato 14 Maggio – ore 9.00 partenza da Forno Allione e sosta a Malonno; arrivo a Sonico-Rino ore 17.30, preparazione accampamento e cena; ore 21.00/22.00 racconti intorno al fuoco.
Domenica 15 maggio – ore 9.00 colazione e a seguire attività di stampa dei paesaggi sull’opera in feltro; chiusura evento per l’ora di pranzo.

Iscrizioni: www.sgromonica.it

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

PILA – Il 22 maggio passa il giro,sarà aperta la cabinovia da Aosta

Domenica 22 maggio il Giro d’Italia passerà da Pila/Le Fleurs e per quella data è prevista l’apertura straordinaria della cabinovia.

Dopo 3 anni la carovana rosa torna in  Valle d’Aosta e a Pila Les Fleurs è previsto il passaggio degli atleti per il 15° Gran Premio della Montagna. La tappa partirà da Rivarolo, nel Canavese mentre l’arrivo è fissato a Lillaz di Cogne, dove i corridori arriveranno dopo un tragitto di  177 km per un dislivello di 4.300 metri. (Qui tutte le tappe di montagna del Giro d’Italia 2022) .

In occasione del passaggio del Giro d’Italia è prevista l’apertura straordinaria della telecabina che da Aosta porta a Pila che girerà dalle 9.00 alle 17.30 per consentire di raggiungere il percoso di gara. Il passaggio dalla frazione di Les Fleurs avverrà tra le 14.50 alle 15.20.

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

MADONNA DI CAMPIGLIO – Apertura impianti dal 2 giugno al 16 ottobre, l’estate 2022 sarà lunghissima

Sarà lunghissima l’estate 2022 di Madonna di Campiglio. La località turistica trentina, che si conferma una delle mete più apprezzate e frequentate nei mesi invernali, punta a continuare la sua crescita anche nella bella stagione. Una delle chiavi dello sviluppo estivo sarà estendere l’apertura degli impianti a fruizione della montagna e l’estensione dei servizi a coprire un periodo più lungo in mondo di allungare la stagione del turismo in montagna.

Dettaglio apertura impianti Madonna di Campiglio, estate 2022

  •  2-5 giugno: cabinovia 5 Laghi
  •  11 giugno: cabinovia 5 Laghi
  • 18 giugno: cabinovia Grostè
  • 25 giugno: cabinovia Spinale
  • 1 luglio: cabinovia  Pradalago
  • fino al 25 settembre ci sarà almeno un impianto aperto
  • 9 luglio – 4 settembre: Pinzolo-Campiglio Express
  • 1-2, 8-9 e 15-16 ottobre: cabinovia Pradalago

Apertura impianti Pinzolo, estate 2022

  • 11-12 giugno: cabinovia Prà Rodont
  • 18 giugno – 11 settembre: cabinovia Prà Rodont
  • 25 giugno- 11 settembre: seggiovia Doss del Sabion
  • 17-18 e 24-25 settembre: cabinovia Prà Rodont

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

Orsi e umani ai tempi dell’Antropocene, Muse 11 maggio 2022 20,45 streaming

Si terrà mercoledì 11 maggio alle 20.45 al MUSE di Trentoil convegno “Condividere il paesaggio Orsi e umani ai tempi dell’Antropocene”. L’appuntamento, che si potrà seguire anche in diretta streaming vedrà le relazioni dei  ricercatori Giulia Bombieri e Marco Salvatori (MUSE) e Andrea Corradini (FEM/UniTN).

Si parlerà dell’orso in Trentino e dei problemi delle sempre maggiori interazioni tra l’animale e l’uomo e tra il turismo e l’ambiente naturale, a partire dallo studio degli effetti del lockdown del 2020 fino ad arrivare ad esaminare gli episodi di aggressività da parte dei plantigradi capitati negli scorsi anni.

Saranno anche illustrati i risultati del progetto di foto-trappolaggio sistematico inaugurato nel 2015 e attivo ancora oggi.

“Durante la serata presenteremo i risultati delle nostre ricerche, realizzate con metodologie differenti: dalla telemetria GPS con l’utilizzo di radiocollari, al foto-trappolaggio sistematico, sino alla raccolta di casi di interazioni negative uomo-orso a livello globale – spiegano i ricercatori protagonisti dell’appuntamento – Con questi diversi approcci abbiamo studiato il comportamento e il movimento degli orsi, le loro preferenze ambientali, e quali sono le dinamiche di interazione con le persone. L’orso è una specie generalista e molto adattabile, ma necessita di grandi spazi. La sopravvivenza a lungo termine della piccola popolazione di orsi alpina dipende perciò molto da quanto spazio noi umani siamo disposti a concederle. I nostri risultati mostrano che gli orsi mettono in atto tutte le strategie possibili per evitare l’incontro diretto con l’uomo, che risulta così estremamente raro. I dati che abbiamo raccolto ci spingono a riflettere sulla frequentazione turistica della montagna e sui suoi possibili effetti sulla fauna selvatica”.

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM

ASIAGO – Dark Skies, il primo festival dell’astronomia dal 12 al 22 maggio 2022

Appuntamento dal 12 al 22 maggio 2022 ad Asiago con Dark Skies, il primo festival dell’astronomia organizzato sull’Altopiano dei Sette Comuni. La rassegna prevede eventi, passeggiate, mostre e visite guidate presso l’Osservatorio Astronomico di Asiago.

«Il cielo stellato è un patrimonio naturale da preservare, Asiago è la meta di moltissimi turisti appassionati di astronomia, degli astrofili italiani e internazionali – ha commentato l’Assessore al Turismo della Città di Asiago, Nicola Lobbia – Attraverso il festival, l’obiettivo dell’Amministrazione comunale è promuovere un turismo naturalistico diverso, incentrato sulla diffusione di una cultura astronomica collegata all’osservazione del cielo».

Il “Festival Astronomia Asiago” è promosso dalla Città di Asiago in collaborazione con il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Padova, l’Istituto Nazionale di Astrofisica e l’Arpav (Agenzia regionale per la prevenzione e protezione ambientale del Veneto) oltre che con il Progetto Skyscape, finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e Interreg V-A Italia – Austria 2014-2020.

 «Organizzare un Festival dell’Astronomia ad Asiago è particolarmente significativo per la presenza degli osservatori astronomici dell’Università di Padova e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica – ha spiegato la coordinatrice scientifica del Festival, Rossella Spiga – Nell’ambito del progetto Skyscape, la sinergia tra le amministrazioni locali e le istituzioni scientifiche ha permesso di realizzare un evento senza precedenti nel territorio, con l’obiettivo di sensibilizzare la società rispetto ai temi quanto mai attuali dell’inquinamento luminoso e della protezione del cielo notturno».

BORNO – La stagione estiva inizia il 2 giugno, date apertura seggiovie

Dopo un inverno molto soddisfacente, Borno Ski Area lavora in vista della stagione estiva. Stagione che inizierà già il 2 giugno e proseguirà fino al 4 settembre.

In questi tre mesi tante sono le opportunità per chi vuole godersi la montagna della Val Canonica come passeggiate, trekking ed escursioni in mountain bike.

 “Dalla fine dell’inverno non ci siamo ancora fermati – spiega Demis Zendra- e questo perché la nostra montagna deve diventare sempre di più vivibile tutto l’anno: per questo allunghiamo l’estate e puntiamo su nuovi investimenti”.

Gli impianti saranno aperti per portare in quota sportivi e turisti e accorciare le distanze permettendo a chiunque di trascorrere qualche ora in quota, vuoi per una passeggiata, vuoi per un pranzo al rifugio Monte Altissimo.

Borno, apertura impianti estate 2022

  • 2-5 giugno e 11-12 giugno aperti seggiovia Ogne-Plai, rifugio e Barissimo (chiusa la seggiovia Plai-Altissimo)
  • Dal 18 giugno al 17 luglio tutto aperto, tutti i weekend
  • Dal 23 luglio al 4 settembre tutto aperto, tutti i giorni

Borno, le novità dell’estate 2022

Un percorso per piccoli biker, servito da tappeto, sarà allestito alla partenza degli impianti grazie alla collaborazione con l’associazione BornOnEbike.

In quota ci sarà invece il percorso “Il bosco degli scoiattoli”, si tratta di un itinerario gratuito guidato alla scoperta degli scoiattoli. I bambini potranno avere un passaporto che gli conferirà il titolo di “amico degli scoiattoli” da completare con timbri che seguono le varie esperienze.

Il freesbie è invece il protagonista di “Disk golf” metre anche quest’anno sarà allestito l’Energy tube (un percorso in Nevepalst per i gommoni)

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM