Il ghiacciaio Stockji restituisce un corpo mummificato di 30/40 anni fa

Il corpo di un uomo semimummificato e morto probabilmente 30 anni fa sono stati ritrovati sul ghiacciaio ghiacciaio Stockji nel canton Vallese (Svizzera), non lontano dal Cervino. A effettuare il ritrovamento sono stati due alpinisti francesi, Luc Lechanoine e Vincent Danna, mentre erano impegnati a percorrere l’Haute Route, tra Chamonix e Zermatt.

Secondo la ricostruzione dei due il corpo √® stato rinvenuto su una lingua glaciale. Prima sono apparsi vari oggetti appartenuti allo sfortunato alpinista, poi uno scheletro completo. Dai ghiacciai sono emersi uno zaino rosso e blu, un bastone Leki rosso e nero, una piccozza spezzata. Sui resti dell’uomo c’era ancora un pile flou, riconducibile quindi agli anni ’89 e ’90, jeans, scarponi di cuoio e ramponi con lacci di cuoio.

 

SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUI TUTTE LE NEWS SU TELEGRAM